fbpx
 

Dormire bene con il caldo, anche in estate si può riposare a fondo

Con l’arrivo dell’estate diminuiscono le ore di sonno. Dormire bene con il caldo, però, è possibile grazie a qualche accortezza.

Conciliare il sonno con l’estate spesso risulta essere un’impresa molto ardua. Per molti è una vera e propria ossessione, con notti insonni e bagni di sudore. Dormire bene con il caldo è uno spauracchio che può essere esorcizzato e si può conciliare con un riposo profondo. Le alte temperature, il maggior numero di ore di luce, le serate più lunghe ed il cambio di abitudini in estate possono pregiudicare i nostri ritmi biologici. Motivazioni queste che devono spingerci a prendere dei provvedimenti.

Le condizioni ideali per riposare a fondo

La mancanza di sonno può influire negativamente sulla nostra salute fisica e mentale a breve termine. Diabete, obesità, ansia, mancanza di concentrazione sono conseguenze da mettere in conto. Le condizioni ottimali per dormire bene prevedono una temperatura tra i 18 ed i 22 gradi, cosa che in estate si registra raramente. Nelle regioni meridionali, spesso, la cosa è utopistica.

I nostri consigli per dormire bene con il caldo

Per dormire bene con il caldo ci sono alcune piccole regole da seguire. Non risolveranno fino in fondo il problema, ma aiuteranno molto. E’ un bene, ad esempio, evitare di cenare troppo tardi ed in quantità esagerate. L’ideale sarebbe realizzare cene leggere e, se è possibile, con alimenti ad alto contenuto di acqua. In questo modo, si contribuisce ad un’adeguata idratazione considerata la dispersione di liquidi notturni. E’ importante altresì cercare di mantenere gli orari che si hanno durante l’anno per pranzi, cene e orari di sonno. E’ difficile, ma un minimo sforzo in tal senso potrebbe essere un buon viatico. Una volta a letto indossare indumenti traspiranti, meglio se dopo aver fatto arieggiare la camera per un po’. Sia la biancheria del letto che il pigiama devono essere di tessuti freschi come il lino o il cotone. Se da un lato fa bene praticare esercizi fisici tra le tre e le sei ore prima di dormire, dall’altro sono da bandire bevande eccitanti. Quali? Facile: alcolici, caffè e the.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.